Borgate

logoIl Comune di Usseaux si trova nel cuore dell'Alta Valle Chisone, a 38 Km da Pinerolo e 78 Km da Torino.
È distribuito in cinque borgate: Usseaux capoluogo, Laux, Balboutet, Pourrieres e Fraisse ad una altitudine che va da 1210 a 2890 s.l.m.
Gli abitanti residenti nel comune sono 188 con una media di circa 100 persone che vi abitano tutto l'anno. Tutte le borgate sono abitate.
Nel territorio comunale si estendono in parte i Parchi Naturali Orsiera Rocciavrè e Gran Bosco di Salbertrand, una parte del territorio è gestito a riserva di caccia.
Allevamento, agricoltura, artiginato del legno e turismo sono le basi della sua economia.
Fino al 1973 è stata funzionante la scuola elementare. Ora i bambini frequentano le classi elementari presso la scuola di Fenestrelle.
Un piccolo comune che con i suoi cinque villaggi alpini rappresenta ancora oggi un interessante esempio di architettura rurale tra i più integri di tutta la Val Chisone. I piccoli borghi arroccati sui fianchi della montagna, le case in pietra e legno addossate l'una all'altra e distribuite sul fianco della montagna, le stalle, i forni per il pane, le fontane ed intorno i segni evidenti dei terrazzamenti che in passato erano coltivati a grano e più in su i pascoli, ancora oggi utilizzati ed i boschi, testimoniano nel tempo una realtà agricola e contadina di alta montagna ancora oggi ben conservata ed hanno mantenuto i villaggi alpini di Usseaux dei piccoli gioielli rurali.
Antichi villaggi alpini che hanno vissuto nei secoli la storia della valle, acquisendo la cultura, la lingua e le tradizioni dei popoli che in queste montagne hanno vissuto.
Ogni borgata ha la chiesa, il forno della comunità e la sua festa patronale.

Usseaux capoluogo - La borgata dei murales e del pane

logofoto

Usseaux capoluogo, il paese dei murales, è situato sulla sinistra orografica del torrente Chisone, è disposto parallelamente alle curve di livello e si estende lungo l'asse della via principale che lo divide in due. Lungo la suggestiva via centrale si incontrano costruzioni risalenti al '700, ristrutturate o in fase di ristrutturazione, il forno, alcune belle fontane, in fondo al borgo il grande lavatoio e più avanti, sul Rio di Usseaux, il mulino ristrutturato ed ora funzionante. Ad agosto 2011 è stato inaugurato il PuntoMuseo "Brunetta d'Usseaux -  Protagonisti ed Eroi" dedicato in particolare alla figura del Conte Eugenio.

È sede del Municipio.
Imponente è la chiesa parrocchiale di S. Pietro, patrono della borgata.
Festa patronale il 29 giugno.

Balboutet - La borgata del sole, delle rondini e delle meridiane

logofoto

Centro agricolo tra i più importanti della valle per l'allevamento bovino e per la produzione di formaggi, situato anch'esso sulla sinistra orografica del torrente Chisone. Per la sua esposizione in pieno Sud è detto anche il "paese del sole" che anche il giorno del solstizio d'inverno riscalda praticamente tutta la borgata, infatti solo la parte più bassa rimane all'ombra della Rocca del Laux. È anche il paese delle meridiane che si possono scoprire lungo la via centrale e le viuzze del borgo, fino a raggiungere la Piazza del Sole. Da Balboutet la strada continua ed è percorribile in auto fino allo stupendo pianoro di Pian dell'Alpe. La borgata è raggiungibile in auto da Usseaux, da Pourrieres e nei mesi estivi anche dalla carrozzabile dell'Assietta attraverso Pian dell'Alpe.
Festa patronale S. Bartolomeo – 24 agosto.

Laux - La borgata dell’acqua

logofoto

La borgata è adagiata su un piccolo pianoro compreso tra il rio del Laux, il torrente Chisone ed a monte la Rocca del Laux con più in su l'imponente bastionata dell'Albergian. È l'unica borgata del comune a trovarsi sulla destra orografica del Chisone e con il suo piccolo lago è un esempio di villaggio alpino ancora tra i più integri di tutta la valle. Lungo la via centrale che scende rapidamente verso il rio, la piazza della preghiera, centro storico importantissimo del mondo valdese, dove un tempo sorsero le prime case, il lavatoio, le fontane, il forno e poi la chiesa di S. Maria Maddalena, patrona della borgata, con la sua antica meridiana e negli stretti vicoli laterali scorci naturali che creano piacevoli sensazioni e forti emozioni, e poi ancora i monumenti alla convivenza e tolleranza e le lose dipinte che illustrano la storia dei valdesi della valle.
Festa patronale il 22 luglio.

Pourrieres - La borgata dell’Assietta

logofoto

Vecchio borgo sulla sinistra orografica del torrente Chisone ed affacciato alla strada statale del Sestriere con alcune interessanti meridiane e l'antica chiesa parrocchiale di M. Annunziata con il piccolo cimitero e più a monte il suggestivo vallone di Cerogne ed il Colle dell'Assietta.
La festa patronale ricorre il giorno di Pentecoste.

Fraisse - La borgata dei boschi e del legno

logofoto

Ultimo borgo a monte confinante con il Comune di Pragelato ed affacciato alla strada statale; centro di falegnameria ed artigianato del legno, circondato da rigogliosi boschi. La chiesa dei S. Filippo e Giacomo, patroni della borgata, e la parte più abitata si trovano sulla sinistra orografica del torrente Chisone, l'inverso della borgata è invece sulla destra orografica. Percorrere le vie del borgo è occasione per scoprire le sculture su pannelli in legno.
Festa patronale il 1° maggio.

Traduttore Automatico

Italian English French

6000 CAMPANILI USSEAUX

campanili

    PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE

      URBANA DEI VILLAGGI ALPINI

                   DI USSEAUX

La Bussola della Trasparenza

bussola-report

Gallerie Fotografiche

Link utili

Deposito File

Area Riservata

Accessibilità

Stradaassietta
logo_news_vert
logo_sentieri